L'ascolto Transpersonale
per la prevenzione e il
Ben Essere in età evolutiva e nella scuola
Om Associazione per la
Medicina e la Psicologia
Transpersonale

La Metodologia dell'Ascolto Transpersonale




"L'Ascolto Transpersonale per la Prevenzione e il Benessere in età evolutiva e nella scuola" è una chiara linea d'intervento che corrisponde ad un impegno concreto sul fronte della PREVENZIONE PRECOCE PER L'EVITAMENTO DELLA DIAGNOSI E LA COMPARSA DEL SINTOMO STRUTTURATO IN ETÀ EVOLUTIVA.
Nasce dopo una lunga esperienza clinica e terapeutica nell'ambito del disagio infantile conclamato e il contatto con la sintomatologia e la sofferenza dei minori e delle loro famiglie. Nell'intento di creare un approccio terapeutico in linea con la visione transpersonale che privilegi la prevenzione e il Ben Essere, la forza del gruppo e il coinvolgimento del corpo-mente, per trasformare disagi e difficoltà dei minori e del loro nucleo familiare, sono stati messi a punto una serie di progetti innovativi: Il... Mio Amato DOPOSCUOLA, Vacanze Olistiche ® gite per la scuola di oggi! , Vacanze Olistiche ® viaggi estivi di crescita "abbracciandomadrenatura" .
I percorsi di crescita sopra menzionati, pur ponendosi in una forma ludica e conviviale, hanno potenzialità terapeutiche e alte finalità di prevenzione (della diagnosi in generale-in particolare ADHD, BULLISMO e DEPRESSIONE così troppo facilmente utilizzate-e dell'eventuale conseguente abuso di PSICOFARMACI) e sono particolarmente indirizzati alla fascia d'età 8-15. La fascia d'età dagli 8 ai 15 anni coincide infatti con uno stadio della crescita contraddistinto da molte fasi di passaggio (le trasformazioni fisiche, sessuali, mentali, emotive e relazionali indotte dalla pubertà, ma anche il passaggio dal ciclo delle elementari alle medie, con tutto ciò che comporta...) che può necessitare di un particolare ASCOLTO ...
La Metodologia dell\’Ascolto transpersonale consente al MINORE di ripristinare, attraverso il gruppo e particolari progetti psicoeducativi, esperienze di fiducia e appartenenza come è nel suo bisogno naturale di attaccamento (vd. teorie da Bowlby all’infant research) in particolari fasi della crescita e dello sviluppo, che potrebbero predisporlo ad una situazione di vulnerabilità e di rischio (si attua in tal caso una prevenzione secondaria). Inoltre, tale metodologia e i relativi progetti di intervento, consentono di approcciare le modalità di attaccamento del sistema familiare e della diade GENITORE-FIGLIO, facendo riferimento ad un contesto archetipico, che appartiene a tutte le culture, fuori dallo spazio e dal tempo, dalle colpe e dalla vergogna, che attinge alle Forze della Natura, ai simboli, al valore dei riti nelle fasi di passaggio, ripristinando potenzialità bloccate. La chiave archetipica e il paradigma olistico-transpersonale con cui il sistema famiglia viene ASCOLTATO consente di amplificare le possibilità di guarigione e perdono intergenerazionale, uscendo da un contesto esclusivamente limitato alla mente e ad una visione personale. Visti con gli occhi della mente duale, alcuni problemi e sintomi familiari sembrano non avere alcun tipo di soluzione, causando un grande senso di sconforto e sfiducia in GENITORI e FIGLI: la dimensione transpersonale e archetipica consente di accedere a risorse interiori -le forze della natura e le relative qualità-che seppur dimenticate sono insite in noi, lasciando presto intravedere possibili soluzioni come dei veri e propri insight, comprensioni profonde connesse alla propria vera natura.